Rifinanziamento credito d’imposta sanificazione

Rifinanziamento credito d’imposta sanificazione

Le risorse destinate al credito d’imposta per la sanificazione e l’acquisto di dispositivi di protezione, di cui all’art. 125 del DL 34/2020 convertito, sono state incrementate di 403 milioni di euro per l’anno 2020. Questa è la modifica apportata nella conversione dell’art. 31 co. 4-ter del DL 104/2020

Ne consegue che lo stanziamento complessivo per il credito d’imposta sanificazione è pari a 603 milioni di euro, in luogo dei 200 milioni di euro inizialmente previsti.

Per effetto del suddetto rifinanziamento, aumenta quindi la percentuale del credito d’imposta effettivamente fruibile in rapporto alle risorse disponibili, inizialmente fissata in misura pari al 15,6423% dal provv. Agenzia delle Entrate 11.9.2020 n. 302831.

Dunque ai contribuenti che ne hanno fatto richiesta entro il 7 settembre 2020 spetta il 28,3% (= 47,1617% * 60%) circa delle spese sostenute, entro il limite dei 60.000 euro, anziché il 9,3% (=15,6423% * 60%).

Si attende il nuovo provvedimento dell’Agenzia delle Entrate che sostituirà/integrerà il n. 302831 del 11.9.2020.

Si ricorda che il credito può essere utilizzato in compensazione o potrà essere ceduto a terzi.

Lo Studio rimane a disposizione.

shares